motoclub motodipendenti


Vai ai contenuti

Menu principale:


motogiro del piemonte 4 tappa 2013

Foto gallery > 2013

4° TAPPA MOTOGIRO DEL PIEMONTE
MOTOGIRO DEL BIELLESE


In questa bella domenica di inizio settembre ci rechiamo a Biella per partecipare alla 4° ed ultima tappa del Motogiro del Piemonte, organizzata dal moto club Perazzone-Cavallini. Ci ritroviamo quindi di buon ora ai giardini pubblici di corso Italia per l’iscrizione. Sbrigate le pratiche “burocratiche” (eravamo 20 moto quindi c’è voluto un po’ di tempo) e fatta colazione rimontiamo subito in sella direzione Netro. La strada, molto panoramica, si snoda a ridosso delle colline biellesi. Superato il paesino di Pollone scendiamo verso Sordevolo da dove, dopo un breve tratto in mezzo al bosco, raggiungiamo Graglia che, con il suo imponente Santuario, domina la valle. Ancora qualche tornante e arriviamo a Netro, prima tappa del motogiro, dove ci raggruppiamo all’interno dello stabilimento Rubino. Qui troviamo ad attenderci una deliziosa salamella alla griglia come aperitivo e successivamente visitiamo il Museo del Ferro che espone moltissimi strumenti opera della fabbrica ed alcuni macchinari utilizzati un tempo e ancora oggi perfettamente funzionanti. All’interno del museo scopriamo anche che gli stabilimenti Rubino nacquero, a cavallo tra 1800 e 1900, come fucina dell’acciaio per la produzione di attrezzi per agricoltura, falegnameria ed edilizia; furono poi convertiti dopo la 1° Guerra Mondiale in un fabbrica per la produzione di auto, all’epoca settore in pieno sviluppo, con il nome di “Automobili Rubino”. Riprendiamo la strada e tra curve, curve e ancora curve, ammirando un bellissimo panorama sui laghi e sulla pianura sottostante, raggiungiamo Andrate; paesino arroccato da cui si gode una splendida vista. Superato Bollengo deviamo verso Torrazzo dove gusteremo, per la seconda tappa, un fumante piatto di pasta al ragù di salsiccia. Rifocillati e riposati rimettiamo nuovamente le ruote in strada direzione Verrone dove ci aspetta l’ultima sosta gastronomica: salumi e formaggi ci attendono all’ex stabilimento Lancia. Con scioltezza nel pomeriggio rientriamo a Biella dove, a conclusione della splendida giornata, ci attende una semplice prova pratica e un invitante gelato per merenda. Riassumendo abbiamo percorso circa 100 km su alcune delle strade più belle e meno conosciute del biellese, ammirando panorami stupendi e divertendoci con le tante curve. L’organizzazione, la segnaletica e il ristoro sono stati curati nel miglior modo. Complimenti al moto club e arrivederci al prossimo evento.


Ilena Costantini

IndietroPlayAvanti

Torna ai contenuti | Torna al menu